• 1200 DEMETRA 08 12 2015
  • 14032016 CONFERENZA DEMETRA
  • 210316 CONFERENZA ENG
  • 210316 CONFERENZA RUS
  • 1000 ROBERT STIRLING ENGLISH 09 02 16
  • 1000 STIRLING DEMETRA RUSSIAN 08022016
  • 1200 ASTANA DEMETRA ITALIAN
  • 1200 бDEMETRA ASTANA ENGLISH
  • 1200 DEMETRA ASTANA RUSSIAN
  • 1000 CINFAI ROVERETO VERS 2 16 02 2016

CONVEGNO INTERNAZIONALE SULL'ENERGIA

ENERGY: FROM PON SINERGREEN TOWARDS ASTANA Expo 2017

“FUTURE ENERGY”

Stimulating & Collecting Ideas

 

Si è concluso, a Palazzo Borghese in Roma, il convegno internazionale dal titolo “Energy: from PON Sinergreen towards Astana Expo 2017 - Future Energy”.

L’organizzazione dell’evento nasce nel contesto del Programma Operativo Nazionale Smart, Intelligent & Green Energy (SINERGREEN) nel quale è stato sperimentato un sistema diffuso e modulare di produzione di energia da solare termodinamico.

Nella fase di sperimentazione del progetto, sono entrati in sinergia attori istituzionali locali, aziende operanti nel settore energetico ed Enti di ricerca come il CINFAI, organizzatore di questo convegno.

Al fine di sfruttare la spinta e l’energia del progetto e far perdurare le sinergie in vista dell’Expo su “Future Energy” di Astana nel 2017, si è deciso di unificare in un solo evento una fase di rassegna e discussione, ed una fase di comunicazione (di garantito rigore scientifico) ad un pubblico selezionato.

Presenze di assoluto rilievo mondiale hanno preso parte al convegno.

Nella prima giornata, sono intervenuti personalità che hanno presentato relazioni tecnico-scientifiche in merito al Progetto Smargreen. In particolare l’On. Davide Faraone, sottosegretario al MIUR, ha delegato l’Ing. Lo Burgio affinché presentasse al pubblico il Programma Nazionale di Ricerca (PNR), il quale prevede sei macro aree d’azione: il capitale umano, le infrastrutture, la sinergia tra pubblico e privato, il Mezzogiorno, l’internazionalizzazione e la trasparenza nell’erogazione dei fondi.

La seconda giornata è stata caratterizzata dalla centralità del tema dell’energia (dalla produzione allo stoccaggio e trasferimento, dai processi convenzionali di produzione a quelli non convenzionali della fissione nucleare). In questo contesto, il Prof. Bruno Coppi (MIT), scienziato di fama internazionale soprattutto per aver sviluppato nuovi programmi finalizzati ad ottenere per la prima volta sulla terra la produzione di energia elettrica da fusione raggiungendo la ignizione del plasma, con il suo intervento ha evidenziato l’importanza di creare nuove fonti di energia per rispondere alle esigenze di una popolazione mondiale in continua crescita.

Ha partecipato all’evento anche una delegazione di esperti russofoni, composta dal Dott. Nicolai Kirillov (membro del comitato scientifico dello STIRLING GLOBAL INSTITUTE), che ha presentato l’esperienza della Russia nella creazione di un nuovo approccio al design del motore di Stirling. Il Dott. Kirillov, inoltre, ha illustrato alla platea un innovativo progetto sulla creazione di battelli fluviali che funzionano con l’utilizzo di due carburanti, il gas e il diesel.  Uno stimato scienziato a livello internazionale, il Dott. Vladimir Korotkov (consulente della multinazionale International House fot Scientific and Technological Cooperation) e il Dott. Alexey Potapov (consulente della multinazionale International House fot Scientific and Technological Cooperation), hanno annunciato la realizzazione, in un contesto di cooperazione internazionale, di nuove tecnologie in grado di abbandonare progressivamente l’uso del petrolio, del gas e del carbone.

Professori italiani hanno dato il loro contributo al favorire un dibattito di elevato livello culturale e scientifico.

L’Ing. Renato Urban, professore alla Sapienza Università di Roma nel dipartimento di ingegneria astronautica, elettrica ed energetica (DIAEE), ha esposto un excursus sulla dinamica dei sistemi energetici. Di rilievo anche l’intervento del Prof. Livio De Santoli, delegato per l’energia della Sapienza Università di Roma, sullo smart energy system e gli obiettivi di efficienza energetica nel medio-lungo periodo. Nella giornata del 12 maggio è intervenuto anche il Prof. Masoero, del Politecnico di Torino, accompagnato dal Prof. Pastorelli, dal Prof. Noussan e dal Dott. De Bosio che, con i loro interventi hanno discusso sui sistemi di stoccaggio dell’energia elettrica, del teleriscaldamento e del raffreddamento come opportunità per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili. L’ultimo intervento, proposto dai professori del Politecnico di Torino, ha illustrato i risultati ottenuti nei progetti europei in materia di misura dell’energia, sia termica che elettrica, sulla base della direttiva europea sull’efficienza energetica che ha rafforzato il principio di ripartizione dei costi energetici in funzione della domanda effettiva del singolo utente finale.

Nell’ultima giornata del convegno sono stati esposti, ad un pubblico di policy maker e stakeholder nazionali ed internazionali, idee rilevanti e prospettive future in vista di Astana Expo 2017. Interventi di rappresentanti istituzionali, del mondo dell’economia e della finanza hanno contribuito allo sviluppo del dibattito nella giornata conclusiva, intitolata Towards to Astana 2017Future Energy”.

Su richiesta del Prof. Antonio Speranza, Presidente di CINFAI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per la Fisica delle Atmosfere e delle Idrosfere) e promotore dell’evento, è intervenuto il Dott. Giuseppe Giacalone, Consigliere del Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, che ha spiegato ai presenti lo scopo della partecipazione italiana ad Astana Expo 2017 e lo stato attuale dei lavori. In quell’occasione, la Dott.ssa Vladlena Hermès, Presidente di International House for Scientific and Technological Cooperation, ha invitato, in qualità di relatore, il Consigliere dell'Ambasciatore del Kazakhstan in Italia, competente nel settore della cooperazione internazionale ed economica, il Dott. Assylbek Tauassarov, il quale ha illustrato gli obiettivi di Astana Expo 2017 sottolineando come la “Future Energy” sarà la tematica principale dell’evento.

A partecipare al simposio, in quest’ultima giornata, anche il Consigliere Boris Rastorguev, rappresentante dell’Ambasciata della Federazione Russa nella Repubblica Italiana, esperto nel settore tecnico-scientifico.

Il Prof. Antonio Speranza, Presidente del CINFAI nonché promotore del Convegno Internazionale sull’Energia, si è detto soddisfatto del simposio, che ha ottenuto eccellenti feedback da tutti i partecipanti ed ha creato sinergie con i diversi attori presenti. Ha spiegato come l’evento si sia sviluppato in tre giornate: la prima parte è stata un resoconto del progetto Smargreen svoltosi in Sicilia, la seconda, una giornata di altissimo livello culturale e scientifico caratterizzata dalla presenza di brillanti scienziati che hanno, attraverso le loro relazioni e i successivi dibattiti, estrapolato concetti non banali e esposto possibili progetti innovativi da sviluppare,  mentre il 13 maggio, grazie anche al contributo della Dott.ssa Vladlena Hermès, Presidente di International House for Scientific and Technological Cooperation (IHSTC), è stata una giornata che ha visto susseguirsi una serie di interventi istituzionali di assoluto rilievo, soprattutto in merito all’Expo che si terrà ad Astana nel corso del prossimo anno. 

Anche lei, che ha maturato un’elevata esperienza nel settore, si è detta soddisfatta dell’evento nel suo complesso ma soprattutto del coinvolgimento del comitato russofono e delle sinergie che si sono create.

Dott.ssa Hermès, secondo lei la conferenza ha raggiunto gli obiettivi prefissati?

Assolutamente si. Durante la conferenza sono state organizzate diverse riunioni con scopo di valutare insieme la potenzialità delle relazioni presentate e selezionare le proposte migliori da promuovere all’Expo 2017 in Astana. International House for Scientific and Technological Cooperation ha sottoscritto un’intesa con Stirling Global Institute per realizzare in Italia degli impianti di produzione di nuove tecnologie, applicando la proprietà intellettuale del Prof. Kirillov e degli scienziati italiani, in merito al motore di Stirling.   

 

 

Tutto il materiale presentato durante le tre giornate del convegno può essere scaricato dal sito CINFAI

http://www.cinfai.it/convegno-internazionale-future-energy-post-evento/